NEUROPRISON

Reply

Storm{o} - S/t (ep), RECENSIONE - Gennaio 2008

« Older   Newer »
view post Posted on 29/1/2008, 18:58 Quote
Avatar

Steve Von Till is our Elvis

Group:
Moderatore
Posts:
12,403
Location:
Yet under this mortal sun we cannot hide ourselves

Status:


Storm{o} - S/t (ep)

29/01/2008

image

Anno: 2007

Line-up:
Luca: Screams, Voice
Beatrice: Bass
Giacomo: Guitars, Voice
Simone: Drums


Tracklist:
Disfonia
Inconsiderata Putrefazione
Abbandono La Mia Volontà
Quando Non Ci Sei
Al Punto Di Non Ritorno



Ormai è assodato : l’underground italiano pullula di giovani band che sanno il fatto loro, non aspettano che farlo sapere a tutti.
Gli Storm{o} sono tra questi. Dopo due anni pieni di gavetta fatta di concerti e fatica, la giovanissima band di Feltre arriva finalmente al primo lavoro in studio. Registrato e mixato da Rizoma Produzioni nell'inverno del 2007, l’ep omonimo è una sorpresa da non perdere per tutti gli amanti della musica pe(n)sante e sperimentale.
Disfonia è un intro composto da Enrico, chitarrista degli Amia Venera Landscape, quasi due minuti di ambient da incubo, cesellato da piccoli interventi che paiono di carillon, un carillon apocalittico, preludio per la furia che di lì a poco arriva : Inconsiderata putrefazione. Quattro colpi arrivano dalla batteria di Simone e la band si lancia in una corsa feroce che pare quella di una belva che insegue la preda, con la bava alla bocca, con gli occhi iniettati di sangue. Nervosa, altalenante, con stacchi jazzati, una potenza inaudita sbattuta in faccia all’ascoltatore. Si stenta a credere che questi ragazzi siano giovanissimi.

“In un inesorabile declino tutto finisce in te, tutto è dentro te”

Son queste le parole che Luca sbraita con tutto il fiato in corpo, e poi giù, verso l’abisso, una breve pausa atmosferica e l’ultima zampata, quella che permette di arrivare alla giugulare, con i denti.
Abbandono La Mia Volontà rallenta per un attimo la follia che salta, introdotta dalla chitarra di Giacomo, tramutandosi però in una nevrosi musicale ossessiva che prima rimanda ai Botch, per l’incedere martellante, sempre sullo stesso punto, chirurgicamente, poi chiama in causa i Converge, quelli Petitiong The Empty Sky, richiamati anche dalle melodie vocali improvvisate da Giacomo.
Quando Non Ci Sei è un twister, sì meglio chiamarlo in lingua originale, perché tornado non renderebbe giustizia al pezzo, un vortice impetoso che travolge ogni cosa, memore della lezione dei Dillinger Escare Plan, ma in chiave tutta italica, sentire lo stacco a metà canzone. Twister e poi che…a sì, roller coaster, sempre per rimanere dall’altra parte dell’oceano. Spettacolare.
Al Punto Di Non Ritorno riprende le sonorità della seconda track, risultando ancora più massiccia, un golem che viene addosso con tutta la sua potenza e ferocia, dove la chitarra di Giacomo fende l’aria come lame, mentre la disperazione vocale di Luca raggiunge i picchi massimi, la scelta dell'italiano si rivela arma vincente. Un passaggio in spoken supportato da arpeggi delicati, breve, intenso, fine. Perché l’esplosione che avviene di lì a poco serve solo a spazzare via qualche (poco possibile) dubbio. Siamo di fronte a una realtà emergente tra le migliori del panorama italico. Con quel pizzico di follia tipico dei giovani.
Consigliatissimo.

Edited by Neuros - 29/1/2008, 20:23

jpg
 
PM Email  Top
view post Posted on 29/1/2008, 19:20 Quote
Avatar

My War

Group:
Administrator
Posts:
19,466
Location:
The Land Of No Heroes

Status:


Bella rece per un ep come dicevo molto promettente e che mette in mostra le grandi potenzialità di questa giovanissima band di casa nostra.


image
 
PM Email  Top
view post Posted on 29/1/2008, 22:22 Quote
Avatar

Le menti sono come i paracadute: funzionano solo se aperte, testa di cazzo.

Group:
Member
Posts:
1,514
Location:
Feltre (BL)

Status:


GRAZIE MILLE Neuros!!!!!!!!! :D :woot: :D :woot: :D
Questa è la prima recensione che ci è stata fatta ed è fantastica!!!! :)
Siamo davvero tutti molto contenti!!!
Grazie ancora per tutti questi complimenti!! ..anche a te Edvard!!!!
Sono anche queste le cose che mandano avanti un gruppo!
Siamo esaltatissimi!!!

ciaoo

 
PM Email Web  Top
view post Posted on 17/2/2008, 12:35 Quote
Avatar

Le menti sono come i paracadute: funzionano solo se aperte, testa di cazzo.

Group:
Member
Posts:
1,514
Location:
Feltre (BL)

Status:


scusate la curiosità...ma da chi l'avete preso il nostro EP?
...è in rete x caso?..(non sarebbe un male eh!)
mi riferisco ad Edvard e a Neuros..

 
PM Email Web  Top
view post Posted on 17/2/2008, 12:45 Quote
Avatar

Steve Von Till is our Elvis

Group:
Moderatore
Posts:
12,403
Location:
Yet under this mortal sun we cannot hide ourselves

Status:


Comprato insieme a un amico!

jpg
 
PM Email  Top
view post Posted on 17/2/2008, 13:05 Quote
Avatar

Le menti sono come i paracadute: funzionano solo se aperte, testa di cazzo.

Group:
Member
Posts:
1,514
Location:
Feltre (BL)

Status:


Ah! Minchia...non so come ma stanno girando tanto i nostri cd!!
Io ne ho scambiati un paio con qualche distro però mi sembra strano arrivino così lontano..! Beh....è solo un bene!!!!
Alla prossima allora!
:D

 
PM Email Web  Top
5 replies since 29/1/2008, 18:58
 
Reply